salta al contenuto

Attribuzione di cognome

Cos'è

Il figlio nato da genitori non sposati assume il cognome del genitore che per primo lo ha riconosciuto.

Se il riconoscimento è stato effettuato contemporaneamente da entrambi i genitori il figlio assume il cognome del padre.

Se la filiazione nei confronti del padre è stata accertata o riconosciuta successivamente al riconoscimento da parte della madre, il figlio può assumere il cognome del padre aggiungendolo o sostituendolo a quello della madre.

Nel caso di minore  età del figlio, i genitori devono presentare istanza al Tribunale competente, cioè al Tribunale del luogo di nascita del figlio, che deciderà circa l’assunzione del cognome del genitore, previo ascolto del figlio minore, che abbia compiuto gli anni dodici e anche di età inferiore ove capace di discernimento.

 Il Tribunale deciderà con un provvedimento emesso in Camera di Consiglio

Normativa

Art. 262 codice civile

Chi può richiederlo

I genitori possono presentare istanza.

Il ricorso dovrà essere firmato  innanzi al cancelliere, previa esibizione del documento di identità in corso di validità.

Come si richiede e documenti necessari

Al ricorso si devono allegare:

  • atto di nascita del minore
  • dichiarazione congiunta d’assenso per l’attribuzione di cognome del minore
  • certificato di residenza del minore

Trattandosi di procedimento giurisdizionale non è consentito far ricorso all'autocertificazione.

Dove si richiede

Tribunale di Bolzano

Cancelleria Volontaria Giurisdizione (III° piano, stanza n.10 – lato Corso Italia)

 

Quanto costa

Marca da bollo pari a Euro 27,00

Eventuali moduli standard